Il Cianoscopio: intubazione di un 114/900

10 11 2009

Eh sì, sono sul nostalgico andate, ecco il piccolo report di un regalo autocostruito: una coppia di specchi di un 114 montati nel tubo della stufa :-).

Sebbene al giorno d’oggi un diametro così ridotto non sia quasi considerato dei neoastrofili, penso che il 114 rappresenti uno degli strumenti più semplici e versatili da utilizzare, almeno all’inizio.

Visto che non sapevo la focale dello specchio che riuscii a trovare, con l’aiuto del mio babbo (il principale responsabile della mia autocostruttite cronica, visto che mi ha contagiato lui :-P), abbiamo ricavato la focale misurandola grazie al sole.

Il mio babbo cerca il punto focale dello specchio

Il mio babbo cerca il punto focale dello specchio

Bisogna stare un po’ attenti, perché nel fuoco (nome che spiega un po’ tutto), i raggi sono concentrati per cui… fa molto caldo.

Ops...

Ops...

Comunque per fare una buona misura, si deve lavorare in squadra.

Lo specchio, il sole, un metro a nastro e due pazzi

Lo specchio, il sole, un metro a nastro e due pazzi

Per mia grandissima fortuna, insieme allo specchio c’erano anche i relativi supporto. Per una sfortuna sfacciatissima la cella primaria calza alla grande in un tubo da stufa porcellanato.

La cella sul tubo della stufa

La cella sul tubo della stufa

Ora una piccola storia: io non possiedo un tornio, il mio amico Luciano sì, ma questo doveva essere un regalo per lui (per Natale), quindi l’ho un poco ingannato dicendogli che stavo reintubando un nuovo strumento fotografico e che mi serviva il suo aiuto per costruire un fuocheggiatore :-P. Sono arrivato armato di disegni e misure e dopo una giornata di lavoro ecco il risultato:

Il fuocheggiatore

Il fuocheggiatore

Riciclando un cercatore (comprato insieme ad un rifrattore dal buon Kappotto), qualche foro, qualche vite:

Il fuocheggiatore e il cercatore

Il fuocheggiatore e il cercatore

L’ormai immancabile vellutino interno (sto facendo diventare ricchi i padroni dei colorifici :-S):

Il supporto per il secondario e il velluto

Il supporto per il secondario e il velluto

Il sostegno del secondario, con un braccio solo, è piuttosto comodo, ma se il tubo della stufa non fosse stato del diametro corretto sicuramente avrei avuto dei problemi. Ecco una foto del tubo completato:

Il tutto montato con la culla

Il tutto montato con la culla

Buon Natale ;-).

Simone

About these ads

Azioni

Information

2 responses

5 07 2010
Treppiede Letix «

[...] soci della mia associazione hanno tirato fuori dal cilindro una Mon-1, che a suo tempo sosteneva il CianoScopio. Questa montatura, già di suo motorizzata in AR, è però priva di treppiede: andando a frugare in [...]

12 12 2011
Ristrutturazione Antares Saturno «

[...] basato sulle mie precedenti esperienze, maturate con la ristrutturazione del Cianoscopio e del Konus 150. Durante questa costruzione ho chiesto a mio padre di realizzare un passo grande, da 5mm per giro, [...]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: